Sulle tracce dell’Appia Traiana (rivisitando monumenti e chiese)

In Italia, sul tema dei “Cammini” storico-religiosi si sono sviluppate negli ultimi quindici-venti anni innumerevoli iniziative e proposte,

anche di altissimo livello, organizzate da associazione ed enti pubblici e privati di ogni ordine e grado. Basta navigare un po’ nel web per capire come l’esempio del “Cammino di Santiago” abbia generato, anche in Italia, un’infinità di iniziative e di “tentativi di imitazione” tutti degni di nota e con solide motivazioni a sostegno. Lo straordinario valore simbolico, religioso, storico ha spinto l’UNPLI (Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia) a stilare nel 2014 un progetto di medio-lungo termine che permetterà di offrire a quanti vogliono collaborare la possibilità di operare insieme, di “camminare” insieme, citando l’invito alla pace di Papa Francesco. Il progetto si propone in particolare di:

 

-promuovere una conoscenza dei patrimoni culturali materiali e immateriali nel nostro Paese, mettendone in evidenza le potenzialità ai fini di uno sviluppo turistico sostenibile dei territori inerenti al progetto;
– avviare iniziative sui percorsi storici e non storici che hanno subito un fenomeno di minore antropizzazione, migliorando il rapporto tra uomo e ambiente, in quella che è una continua scoperta all’interno di noi stessi

L’enorme potenziale economico e occupazionale dell’iniziativa è stato colto e fatto proprio dalla Regione Puglia attraverso l’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale in partenariato con numerosi enti fra i quali Legambiente Puglia, Touring Club italiano, Trekking Italia, Consorzio Vie Sacre e l’UNPLI stessa col progetto Discovering Puglia-Vie e Cammini: 66 itinerari dal Gargano alla Daunia a Bari e la Costa e alla Valle d’Itria dalla Puglia imperiale alla Magna Grecia, Murgia e Gravine fino al Salento, lungo le vie storiche e devozionali.

Dal 20 settembre al 1 novembre, si percorrono la Via Francigena, la Via Appia, la Via Traiana, la Via Micaelica. Si cammina e si pedala, in un viaggio che tocca 118 comuni pugliesi tra bellezze archeologiche, paesaggi mozzafiato, scorci meravigliosi e sapori di un tempo.
Non essendo ancora iscritto a nessuno dei GAL pugliesi, per quest’anno Modugno non è rientrato in questo progetto, ma non era possibile che ne rimanesse del tutto estraneo, data la presenza dei due rami della Via Appia Traiana, quello da Bitonto a Bari che passa per la contrada di Musciano e la via di Capo Scardicchio e l’altro da Bitonto a Ceglie, identificabile con la Via del Caniano, toccante il santuario della Madonna della Grotta e la Chiesa della Trinità a Valenzano.
Per questo la Pro Loco di Modugno ha organizzato per domenica prossima 11 ottobre una passeggiata ciclo-turistica che “sulle tracce dell’Appia Traiana” condurrà dalla Chiesa di Santa Maria delle Grazie (nel parcheggio dell’Auchan, sulla via di Bitonto), luogo tradizionale di raduno dei modugnesi che partivano e che tornavano dal santuario micaelico di Monte Sant’Angelo, fino alla via di Musciano e di qui alle porte di Bitonto, alla Chiesa del Crocifisso dove è sepolto Carlo Rosa, protagonista della pittura barocca nella Puglia del diciassettesimo secolo e del quale si conservano numerosi dipinti nelle chiese di Modugno.
Se la stagione sarà favorevole, sono in programma altre passeggiate sulla via del Caniano e verso la chiesa della Trinità a Valenzano.

Il Presidente della Pro Loco di Modugno
Michele Ventrella

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.